Home > Missione 2016

Arequipa

Si è proceduto alle periodiche visite di controllo dei bambini, sono stati organizzati i corsi di aggiornamento delle insegnanti presso il Centro para el aprendizaje y lenguage (CPAL) situato a Lima con cui prosegue la collaborazione iniziata anni fa, ed è stata effettuata la nuova campagna audiometrica per selezionare nuovi bambini da inserire nel progetto.

Abbiamo donato una fotocopiatrice a colori e le protesi per i nuovi bambini che hanno iniziato l’anno scolastico 2016.

Inoltre, da tempo ci eravamo focalizzati sulla necessità di istituire dei corsi universitari specialistici in Audiologia, che in Perù a tutt’oggi non esistono.
Grazie all’impegno di uno dei nostri medici volontari, il dott. Silvano Prosser, e della prof.ssa Claudia Aimoni dell’Università di Ferrara, abbiamo avuto l’opportunità di mettere in contatto questa Università con l’Università Cattolica di Arequipa al fine di iniziare una collaborazione che auspicabilmente porti alla creazione della specializzazione in Audiologia. La collaborazione inizierà con degli scambi reciproci di personale docente per cicli di conferenze sul tema della sordità infantile.
Per il Perù questo sarebbe una grande passo avanti, perché le uniche figure professionali a livello sanitario che oggi si occupano della sordità sono i medici otorinolaringoiatri e i tecnici audiprotesisti che però non hanno le competenze di un audiologo, che studia i problemi fisici connessi al meccanismo dell’udito, tratta le tecniche per la misurazione dell’udito e le sue alterazioni ed è specializzato in terapie per la sordità e in tecniche relative alle protesi acustiche

Piura

Anche a Piura sono state eseguite le periodiche visite di controllo sui bambini ed è stata fatta la nuova campagna audiometrica di selezione di nuovi bambini. Abbiamo donato un apparecchio per lo screening uditivo neonatale.

Abbiamo organizzato i corsi di aggiornamento per le nostre insegnati presso CPAL e integrato nel progetto un medico otorinolaringoiatra di Lima, dr. Carlos Urbano, che a intervalli regolari si recherà a Piura per controllare i bambini seguiti e coordinare le prossime campagne audiometriche.

Riteniamo fondamentale coinvolgere stabilmente nel progetto personale medico peruviano, perché il nostro obiettivo è di riuscire a far camminare in futuro il progetto con le proprie gambe, per renderlo autonomo.

L’ACIP ha inoltre firmato un accordo con la Regione Piura per la costruzione di una scuola dedicata al nostro progetto, dove verrà utilizzato esclusivamente il metodo di riabilitazione audio-verbale portato avanti dalle nostre insegnanti. La scuola dovrebbe essere pronta entro fine anno.
Sarà la prima scuola creata ad hoc dove i bambini sordi provenienti da famiglie senza risorse economiche potranno seguire questo metodo, che per il Perù è innovativo.

La Regione ha creduto nella validità del nostro progetto e questa scuola garantirà ai bambini una continuità temporale del percorso riabilitativo senza l’incertezza che comporta l’essere ospitati a tempo determinato presso altre strutture.

AGGIORNAMENTO DI MARZO 2017
A causa delle drammatiche alluvioni che stanno interessando il nord del Perù, in particolare proprio la regione di Piura, è probabile che la costruzione della scuola subirà dei rallentamenti dovuti alle sopravvenute priorità emergenziali.